Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
Elicotteri

Trovato relitto metallico: è dell'aereo Malaysia scomparso? O del lanciatore giapponese H-IIA?

Nakhon Si Thammarat, Thailandia - Il pezzo al centro delle analisi degli esperti

20798

(WAPA) - Il ritrovamento di un relitto metallico di grandi dimensioni avvenuto nei giorni scorsi su una spiaggia della provincia di Nakhon Si Thammarat, nel sud della Thailandia, riaccende le speranze che finalmente si possa far luce sulla scomparsa dell'aereo B-777 volo MH370, scomparso dagli schermi radar l'8 marzo del 2014, mentre operava la tratta Kuala Lumpur-Pechino.
Tanyapat Patthikongpan, capo del locale distretto di Pak Phanang, riferisce che gli abitanti di un villaggio hanno trovato il reperto che misura circa 2 metri per 3. Secondo gli stessi pescatori il pezzo non può essere stato in balia delle acque per più di un anno, a giudicare dalle incrostazioni. Subito la stampa locale ha associato il relitto al velivolo scomparso. A questo punto il ministro malese dei trasporti Liow Tiong Lai ha incaricato funzionari dell'aviazione civile di prendere contatti diretti con il governo Thailandese. Nel frattempo però alcuni esperti avrebbero già ipotizzato trattarsi del frammento del un lanciatore di media potenza H-IIA, sviluppato dal Giappopne alla fine degli anni Novanta con l'obiettivo di ridurre i costi di produzione e permettere di trovare sbocchi nel mercato dei satelliti commerciali.
Il frammento rinvenuto sembra riportare i numeri: 323 vicino al bordo frastagliato, 307 e 308. Sul retro , pende un grosso cavo elettrico di colore rosso, ed è ancora evidente la stampigliatura di quello che sembra essere il numero di serie SG5773-1.
La notizia è stata presa con le dovute cautele in quanto dalla scomparsa del velivolo se si esclude il frammento di flapperone ritrovato su una spiaggia dell'isola de La Reunion nel luglio scorso, numerosi sono stati i ritrovamenti "Papabili" che si sono poi risolti in un nulla di fatto, comreso il pezzo di nave naufragata nell'Oceano Indiano più di 200 anni fa, segnalato recentemente da un sonar impegnato nelle ricerche.
Ricordiamo che l'aereo trasportava 12 membri d'equipaggio e 227 passeggeri provenienti da 14 Paesi. Tra questi 153 cinesi e 38 malesi. Il personale del traffico aereo perse i contatti 50 minuti dopo il suo decollo dall'aeroporto di Kuala Lumpur. Dall'aeromobile non partì nessuna richiesta di soccorso o segnalazione di anomalie a bordo. (Avionews)
(Cla/Mos)

-1172871
(World Aeronautical Press Agency - )