Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
Atti parlamentari

Interrogazione su gestione aerei Canadair e flotta antincendio boschiva

Roma, Italia - Presentata dall'onorevole Gianluca Vacca (M5S)

17546

(WAPA) - "Al presidente del Consiglio dei ministri, al ministro dell'Interno.

Per sapere, premesso che:

la flotta aerea Canadair CL-415 nel 2011 del Dipartimento della protezione civile è composta da 19 aerei disponibili e trasferita al Dipartimento vigili del fuoco per effetto del decreto del presidente della Repubblica 5 aprile 2013, n. 40;

con bando di gara dell'agosto 2011, il 3 febbraio 2012 è stata affidata la gestione dei Canadair per una durata di tre anni prorogabile per un ulteriore triennio;

la flotta aerea di Canadair è gestita dal Raggruppamento temporaneo d'imprese costituito dalla società Inaer Aviation Italia SpA e la società Inaer Aviones Anfibios Sau con sede in Spagna, ceduta a Babcock International Italia nel marzo 2014, in forza del contratto stipulato con la presidenza del Consiglio dei ministri relativo alla gestione operativa e logistica della flotta aerea Bombardier CL-415, la cui scadenza è prevista in data 3 febbraio 2018;

le risorse destinate alla protezione civile per la gestione dei 19 velivoli Canadair CL-415 è pari a 64 milioni di Euro annui, ai sensi dell'articolo 21, comma 9, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98;

il contratto prevede l'impegno, da parte della società vincitrice, di garantire la gestione operativa e logistica della flotta CL-415, il cui compito operativo primario si identifica con l'espletamento del servizio aereo Antincendio boschivo (Aib) e di attività operative secondarie;

il mezzo aereo è adatto a svolgere anche attività sussidiarie quali il pattugliamento marittimo delle coste italiane (criticità immigratoria), ed il trasporto squadre di soccorso in luoghi impervi per esigenze di emergenze e/o calamità naturali (previe opportuni accorgimenti tecnico-operativi);

attualmente il contratto prevede, a fronte di 19 aeromobili disponibili, di garantire la disponibilità operativa di minimo 6 velivoli per il periodo autunnale-invernale-primaverile (ottobre-maggio) e di minimo 14 aerei operativi nel periodo di massimo impegno operativo nei mesi di luglio ed agosto; prevede, altresì, l'impegno da parte della società vincitrice di garantire l'attività operativa, addestrativa e tecnica per 360 ore di volo 'block' l'anno per ogni aereo di gestione;

l'attuale disciplinare tecnico del contratto prevede specifici requisiti per i piloti che la società vincitrice può impiegare; in particolare, il comandante deve possedere almeno 2000 ore di volo di cui almeno 200 in attività su aeromobili CL-415 impiegati per la lotta agli incendi boschivi, mentre il copilota almeno 1000 ore di volo. Il contratto prevede anche un 'gradimento' sull'utilizzo dei piloti che viene espresso dal Dipartimento della protezione civile; tale gradimento può inibire l'uso di piloti e si basa sulle ore di volo su velivoli CL-415, sulle eventuali qualifiche aggiuntive di pilota e copilota, sul numero di ore di volo totali e sul tipo di contratto di impiego (se stagionale o per tutta la durata del contratto);

ad avviso degli interroganti, in considerazione dello scadere dell'appalto, è concreta e auspicabile la possibilità, da parte dello Stato, di gestire direttamente i Canadair attraverso propri piloti e nel contempo valorizzare le esperienze maturate nel corso di questi anni nella gestione degli incendi boschivi–:

se il Governo intenda valutare la possibilità affidare al Dipartimento dei vigili del fuoco il servizio e la gestione operativa e tecnica-manutentiva della flotta antincendio boschiva;

se il Governo intenda avviare iniziative con il fine di valorizzare il patrimonio strumentale della flotta dei Canadair, il personale manutentore e le esperienze acquisite, con particolare attenzione alle professionalità maturate sia in caso di affidamento esterno del servizio, che in caso di gestione diretta;

quali siano i livelli addestrativi dei piloti utilizzati e se siano compatibili con gli standard sufficienti a garantire livelli di sicurezza del volo nelle operazioni di soccorso". (4-16930) (Avionews)
(006)

-1205147
(World Aeronautical Press Agency - )