XXX Rape
XXX Rape
Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
DarksSide.com
DarksFetish.com
Aviazione sportiva

Conclusi i mondiali di parapendio "Monte Avena 2017": la Francia domina indiscussa

Feltre, Italia - Nelle categorie overall, donne e squadre

24961

(WAPA) - Il parapendio ha i suoi nuovi campioni del mondo: a dominare in ogni classifica la Francia. Nella categoria Overall l’oro va al francese Pierre Remy che raccoglie il testimone dal connazionale Honorin Hamard. Argento al britannico Guy Anderson e doppia medaglia di bronzo per Honorin Hamard (FRA ed a questo punto ex-campione del mondo) e per Jurij Vidic (SLO). Nella categoria donne resta regina indiscussa la già campionessa in carica Seiko Fukuoka Naville (FRA) che ha difeso il titolo in solitaria. Argento per Kari Ellis, l’australiana rivelazione di questo campionato, bronzo per l’italiana Silvia Buzzi Ferraris.
Ancora Francia anche per l’oro a squadre. Argento alla Slovenia e bronzo alla Svizzera.
Si è chiuso quindi con la task di sabato il "Monte Avena 2017", 15esimo mondiale di parapendio, che per la prima volta è stato ospitato in Italia e che con le 48 Nazioni in gara, ha segnato il record assoluto nella storia di questa disciplina.
Più di 30.000 gli appassionati che negli 11 giorni di gara si sono mossi per seguire da vicino i 150 piloti in lizza per il titolo. 150 vele che si sono mosse in un’area di 5000 kmq, regalando uno spettacolo mozzafiato che ha coinvolto i cieli di tutto il triveneto.
Un risultato straordinario per gli organizzatori di casa nostra che hanno raccolto il plauso ed il consenso non solo delle istituzioni italiane, ma anche quello delle Federazioni internazionali di disciplina: “Un risultato che fa onore al nostro Paese. Abbiamo senza dubbio alzato l’asticella degli standard in questo sport. Siamo soddisfatti ed orgogliosi del lavoro svolto”, dichiarano gli organizzatori.

Una gara quella di venerdì disputata in gruppo compatto per lunga parte del percorso. Effettuati senza particolari problemi gli aggiramenti sopra Crosara, Possagno. A questo punto in gara ci sono ancora 120 piloti che si dirigono in direzione Vidor per aggirare la terza boa. Ma quando il gruppo è in sorvolo sulla zona tra il golf club di Asolo e la zona industriale di Pederobba circa 80 piloti non riescono a mantenere quota e sono costretti ad atterrare. Per chi riesce a rimanere in aria inizia un lavoro fatto di nervi saldi, pazienza ed esperienza. Così circa in 20 riescono poco alla volta a ritornare in quota e ad effettuare l’aggiramento sopra Vidor. Qui con metodo e sangue freddo continuano ad alternare brevi spostamenti in avanti e momenti in cui rifanno quota, fino ad arrivare all’altezza di Soligo. A questo punto sono pronti a riprendere la corsa in direzione Revine per tagliare la linea di goal.
Nel gruppo di 20 piloti che hanno chiuso la task di venerdì i campioni del mondo in carica Honorin Hamard e Seiko Fukuoka Naville, ma anche moltissimi atleti che non avevano finora dominato nessuna manche. Tra questi l’argentino Hernand Pitocco che si attesta vincitore di giornata. Ottimo risultato anche per l’italiano Biagio Alberto Vitale che chiude in quarta posizione. (Avionews)
(006)

-1205828
(World Aeronautical Press Agency - )