Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
Industria

Atitech-Leonardo. Braccialarghe: "Polizia di Stato per far uscire i componenti aerei C-27J dallo stabilimento Capodichino"

Roma , Italia - La Uilm lo denuncia in un comunicato: l'azione di forza "in opposizione ai lavoratori che sono in lotta per la cassa integrazione a zero ore"

23413

(WAPA) - Nella mattinata del 12 luglio si sono incontrate le Organizzazioni sindacali di Firn,Fiom,Uilm Nazionali e l’attuale responsabile delle relazioni industriali Domenico Braccialarghe ( uno dei petali del giglio magico di Mauro Moretti ) per il proseguimento della trattativa sul Premio di risultato 2017/2018.
Braccialarghe ha comunicato che è stato messo a punto un piano con la Questura di Napoli per l’utilizzo di un centinaio di agenti della Polizia di Stato per fare uscire con forza dal sito di Capodichino i componenti del C27J in produzione a Torino. In opposizione ai lavoratori che sono in lotta per la cassa integrazione a zero ore decisa da Atitech, in violazione all’accordo di cessione del 27 maggio 2015.

La comunicazione del dirigente di Leonardo è grave, perché interrompe decenni di storia di buone relazioni sindacali con Finmeccanica finalizzate alla soluzione dei problemi evitando lo scontro.
La Uilm esprime sostegno ai lavoratori in lotta e chiede all’Amministratore Delegato Alessandro Profumo un atto di responsabilità partendo dalla considerazione che il progetto industriale Atitech / Leonardo è fallito.

Le RSU e i lavoratori sono pronti ad un confronto per trovare tutte le soluzioni necessarie per la collocazione dei 177 lavoratori al fine di evitare la prova di forza che fa solo gioco ad Atitech e ai tifosi del “tanto peggio tanto meglio".

(Avionews)
(NatBru)

-1205855
(World Aeronautical Press Agency - )