XXX Rape
XXX Rape
Avionews.it
username password  
  Dimenticato la password?  
DarksSide.com
DarksFetish.com
Atti parlamentari

Mozione su trasporto aereo e continuità territoriale

Roma, Italia - Presentata dal senatore Luciano Uras (Misto)

10675

(WAPA) - "Il Senato,

premesso che:

com'è noto, la continuità territoriale, intesa come capacità di garantire un servizio di trasporto che non penalizzi i cittadini residenti in territori meno favoriti, si inserisce nel quadro più generale di garanzia dell'eguaglianza sostanziale dei cittadini e di coesione di natura economica e sociale, sostenuto anche in sede europea;

un adeguato sistema di trasporto aereo e marittimo rappresenta, per una regione insulare come quella sarda, non solo un'importante attività di tipo economico, ma soprattutto l'elemento essenziale del 'diritto fondamentale alla mobilità' previsto dall'articolo 16 della Costituzione, che deve essere garantito a tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro dislocazione geografica;

la specifica e totale insularità della Sardegna comporta ad oggi un'evidente, penalizzante e insopportabile carenza di servizi e la esclude oggettivamente dalla continuità delle principali reti di comunicazione, trasportistiche ed energetiche, frenandone lo sviluppo socio-economico e culturale e rallentando la fuoriuscita da una crisi economica che, lungi dall'essere ciclica, ormai rischia di diventare una condizione di sottosviluppo permanente;

tale condizione impone quindi immediate ed adeguate misure rivolte a ridurre gli effetti negativi derivanti dallo svantaggio territoriale e consentire al popolo sardo di esplicare liberamente la loro triplice identità: quella di cittadini sardi, italiani ed europei;

da tempo, con vari atti istituzionali nazionali, regionali e locali, si chiede, nel rispetto dello statuto regionale e della normativa europea, di avviare le procedure necessarie per il riconoscimento dello stato di insularità della Sardegna, al fine di introdurre criteri di vantaggio ed elementi di equità, in attuazione dei principi di coesione, di solidarietà sociale e di pari opportunità che rimuovano gli squilibri economici e sociali dell'isola;

questa richiesta è oggi tanto più attuale anche in considerazione delle recenti problematiche connesse alla mancata partecipazione del vettore aereo Alitalia alla gara pubblica per la continuità territoriale da e per la Sardegna e delle possibili gravissime ripercussioni di questa scelta sul diritto alla mobilità dei sardi e sullo sviluppo globale dell'isola,

impegna il Governo:

1) ad attivare ogni procedura necessaria, avuto riguardo agli impegni presi con l'approvazione dell'ordine del giorno 2853/75/5 perché venga riconosciuto in ambito europeo lo stato di insularità della Sardegna e, conseguentemente, venga consentito all'isola di accedere ad un regime di aiuti derogato analogo a quello previsto per le regioni ultra-periferiche;

2) a farsi promotore in ambito europeo della realizzazione di un sistema di trasporto aereo comune che veda coinvolte le principali compagnie con sede nel territorio Ue e che tenga conto non unicamente del profitto economico, ma anche della necessità di coesione tra Paesi europei e del diritto alla mobilità delle popolazioni che vivono nei territori periferici o insulari;

3) a farsi carico della situazione contingente relativa al bando di gara sull'affidamento in via esclusiva dei servizi aerei di linea in regime di continuità territoriale da e per la Sardegna per il prossimo quadriennio, e ad adoperarsi affinché sia assicurata un'efficiente e adeguata gestione della continuità territoriale da e per la Sardegna, per residenti e non, tale da garantire il pieno rispetto dei principi costituzionali di eguaglianza e pari trattamento riservato a tutti i cittadini italiani, quindi anche ai sardi, nel pieno rispetto anche delle vigenti normative in materia di libera circolazione di persone e merci;

4) a proporre una norma di salvaguardia capace di garantire, anche nel caso di mancata aggiudicazione dei servizi di continuità territoriale posti a gara, un numero di tratte e costi contenuti pari a quelli assicurati dal regime di continuità territoriale esistente. Questo, avuto riguardo soprattutto alla crisi aziendale di Alitalia oggi in fase di gestione commissariale ed oggetto di procedura di liquidazione". (1-00826) (Avionews)
(006)

-1206394
(World Aeronautical Press Agency - )