It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Interrogazione sulla situazione di Thales Alenia Space

Al fine di salvaguardare i posti di lavoro degli operatori e per un rilancio aziendale ed industriale

Presentata dal senatore William De Vecchis (Lega)

"Ai ministri dello Sviluppo economico, della Difesa e del Lavoro e delle politiche sociali.

Premesso che:

negli ultimi anni Thales Alenia Space, la maggiore società produttrice di satelliti in Europa, presente in Italia sin dal 1988 e specializzata nei settori della sicurezza, dei trasporti, della difesa, dell'aerospazio e dello spazio, sta vivendo una situazione di difficoltà determinata da una forte compressione del mercato aerospaziale;

Thales Alenia Space, joint-venture tra Thales (67 per cento) e Leonardo (33 per cento), opera in Italia attraverso Thales Alenia Space Italia e conta circa 2300 addetti dislocati presso i siti di Milano, Torino, Roma e L'Aquila;

nell'ultimo decennio, il settore dei satelliti per telecomunicazioni ha vissuto una drastica contrazione, come denota il fatto che nel 2010 furono ordinati ben 29 satelliti, mentre nel 2018 il numero è sceso sino a 9;

la situazione è aggravata dalle recenti vicende interne al gruppo, a motivo delle scelte operate dalla dirigenza francese, che hanno condotto ad alcuni licenziamenti individuali, senza che il gruppo dirigente italiano di Thales Alenia Space Italia abbia opposto alcuna resistenza;

nei giorni scorsi è stata organizzata una manifestazione davanti alla sede romana dell'azienda, al fine di manifestare solidarietà ai dipendenti licenziati;

all'iniziativa di protesta hanno preso parte anche diversi ingegneri e tecnici, sventolando tricolori e bandiere italiane proprio per rimarcare il fatto che l'azienda è anche italiana, in virtù della joint-venture avviata tra il Gruppo Thales ed il Gruppo Leonardo;

è del tutto evidente che, ancora una volta, un'azienda straniera scende in Italia, non con l'intento di collaborare, ma di determinarne le sorti in modo autoreferenziale, in questo caso in un settore strategico anche per la difesa, quale quello aerospaziale,

si chiede di sapere quali iniziative i ministri in indirizzo stiano valutando di assumere, al fine di salvaguardare i posti di lavoro degli operatori di Thales Alenia Space Italia e porre un argine ad operazioni industriali mascherate da accordi, in modo da tornare ad avere autonomia sotto il profilo gestionale delle aziende di eccellenza con profili di interesse pubblico, come Thales Alenia Space, per un vero rilancio aziendale ed industriale". (4-02871)

red - 1227883

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar