It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Lotta al Covid-19. Generale Vecciarelli: “Orgoglioso dell'operato dei militari”

All'impegno del personale si è aggiunta la componente logistica

Il generale  Enzo Vecciarelli, capo di Stato Maggiore della Difesa, ha espresso il suo plauso all'operato di uomini e donne di Esercito, Marina, Aeronautica e dell'Arma dei Carabinieri (l'ordine è quello di anzianità di costituzione di ciascuna forza armata NdR) che – ha detto - “mai come prima sono vicini alle necessità primarie della popolazione. Da oltre un mese siamo costantemente impegnati a concorrere con tutte le nostre energie nell'ambito del sistema Paese per fornire ogni giorno risposte concrete ad una emergenza sanitaria che ha purtroppo colpito le abitudini e gli stili di vita delle famiglie di una intera Nazione”. 

A seguito della decisione del ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, le Forze armate hanno messo in campo – scrive AVIONEWS- l'intervento di oltre 10.000 militari, gestiti e coordinati dal Comando Operativo di Vertice Interforze della Difesa, che dall'inizio dell'emergenza hanno concorso nell'applicazione delle necessarie misure di contrasto. All'impegno del personale si è aggiunta la componente logistica che ha visto l'impiego di oltre 800 mezzi di vario tipo. Sono state volate 22 missioni per circa 250 ore di volo per il trasporto di connazionali coinvolti direttamente dall'emergenza. 200 i medici e gli infermieri militari che hanno composto i team sanitari, messi a disposizione della Sanità civile presso gli ospedali di Lodi, Bergamo, Parma, Macerata, Milano e Novara. 

Vanno anche ricordate le strutture sanitarie militari come l'Ospedale militare di Milano, il Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito, il Policlinico militare del Celio e gli ospedali da campo di Piacenza e di Crema realizzati in 72 ore dall'Esercito Italiano. E' poi continuato – ricorda AVIONEWS- il supporto fornito alle Prefetture con gli oltre 7000 militari già operativi nell'ambito dell'operazione Strade Sicure.

"In questo momento di particolare difficoltà per il Paese – ha detto Vecciarelli rivolgendosi ai militari sul campo - vi esorto a continuare nel segno della responsabilità e della determinazione per concorrere in modo decisivo a sconfiggere questo pericoloso nemico invisibile per il bene della nostra amata Italia". AVIONEWS ricorda che oltre alle attività citate, l'Aeronautica militare continua a garantire il controllo dello spazio aereo nazionale e gli interventi di difesa aerea con i propri aerei intercettori EF-2000 per assicurare che nessun velivolo, non autorizzato e potenzialmente ostile, possa sorvolare il nostro territorio. Un compito che vede all'opera, 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, oltre ai reparti di volo anche la catena radar con copertura totale del territorio e delle acque circostanti, grazie all'impiego del Sistema Fadr (Fixed Air Defence Radar, modello RAT–31DL), interamente costruito in Italia da Leonardo. Il Fadr – riporta AVIONEWS - è un radar di sorveglianza a lungo raggio (oltre 470 chilometri) con capacità anti-balistica.

red - 1228810

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar