It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Due miliardi di sterline per EgyptAir

In prestito dal governo egiziano

AVIONEWS riporta che il governo egiziano ha stanziato due miliardi di sterline egiziane, l'equivalente di 127,39 milioni di dollari, per un prestito al vettore aereo di bandiera EgyptAir.

Mohamed Maait, ministro delle finanze egiziano, ha riferito che il governo sosterrà EgyptAir almeno “fino a quando non tornerà all'80% delle sue operazioni nel 2019”.

Durante il lockdown la compagnia, che -ricorda AVIONEWS- è di proprietà dello Stato egiziano, ha continuato a volare su alcune rotte nazionali e per voli di rimpatrio per i cittadini bloccati all'estero.

Dal 19 marzo, data in cui il governo ha chiuso gli aeroporti del Paese, l'aviolinea, membro Star Alliance guidata dalla tedesca Lufthansa, ha fermato i voli internazionali regolari.

EgyptAir –scrive AVIONEWS- opera principalmente dall'aeroporto internazionale de Il Cairo, è la compagnia africana di maggiori dimensioni ed è la prima dell'area mediorientale ad essere entrata in un'alleanza globale.

A novembre 2017 la sua flotta aveva una età media di 10,7 anni ed annovera nel suo parco-macchina 69 velivoli tra cui 6 B-787 Dreamliner e 6 B-777ER. Inoltre nei periodi di alta densità Egyptair contratta con compagnie per aeromobili in wet-lease.

L'Egitto ha anche deciso di permettere la riapertura degli alberghi per i turisti nazionali a condizione che non operino con una capacità superiore al 25% fino alla fine di maggio e dal primo giugno gli hotel potranno lavorare con una capacità massima del 50%.

La pandemia –ricorda AVIONEWS- ha paralizzato il turismo egiziano, che rappresenta il 12%-15% del prodotto interno lordo e con perdite stimate in un miliardo di dollari al mese.

gen - 1229627

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Similar