Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Iata: 25 milioni di posti di lavoro a rischio con "shutdown" vettori aerei

Secondo una nuova analisi pubblicata dall'Associazione -ALLEGATO

Iata (International Air Transport Association) ha pubblicato nuove analisi che dimostrano che circa 25 milioni di posti di lavoro sono a rischio di scomparire con il crollo della domanda di viaggi aerei nel mezzo della crisi Covid-19.

A livello globale, i mezzi di sussistenza di circa 65,5 milioni di persone dipendono dall'industria dell'aviazione, compresi settori come i viaggi e turismo. Tra questi ci sono 2,7 milioni di posti di lavoro di compagnie. In uno scenario di severe restrizioni di viaggio della durata di tre mesi, la ricerca Iata calcola che 25 milioni di posti di lavoro nel settore dell'aviazione e di quelli correlati sono in pericolo in tutto il mondo:

11,2 milioni di posti di lavoro in Asia-Pacifico

5,6 milioni in Europa

2,9 milioni in America Latina

2,0 milioni in Nord America

2,0 milioni  in Africa

0,9 milioni  in Medio Oriente.

Nello stesso scenario le aviolinee dovrebbero vedere un calo dei ricavi dei passeggeri per l'intero anno di $ 252 miliardi (-44%) nel 2020 rispetto al 2019. Il secondo trimestre è il più critico con la domanda che scende del 70% nel punto peggiore e le compagnie che bruciano $ 61 miliardi in contanti.

I vettori aerei chiedono ai governi di fornire aiuti finanziari immediati per sostenere le compagnie a rimanere imprese vitali in grado di guidare la ripresa quando la pandemia è contenuta. In particolare, Iata richiede:

Supporto finanziario diretto

Prestiti, garanzie e supporto al mercato delle obbligazioni societarie

Sgravi fiscali.

Guardare avanti: riavviare l'industria

Oltre ad importanti aiuti finanziari, l'intero settore avrà anche bisogno di un'attenta pianificazione e coordinamento per garantire affinché le compagnie siano pronte quando la pandemia è contenuta.

L'organizzazione internazionale del trasporto aereo sta cercando un approccio globale per riavviare il settore quando i governi e le autorità sanitarie pubbliche lo consentono. Sarà essenziale un approccio multi-stakeholder.

Un primo passo è una serie di incontri virtuali -o vertici- su base regionale, che riuniscano governi e parti interessate del settore. Gli obiettivi principali saranno:

Comprendere ciò che è necessario per riaprire i confini chiusi e

Concordare soluzioni che possano essere rese operative e ridimensionate in modo efficiente.

Le date dei vertici sono state confermate nella speranza di un possibile inizio prima della fine di aprile.

La versione integrale del resoconto (11 pagine) dell'impatto economico più ampio di Covid-19 sul crollo del trasporto aereo è allegata a questa AVIONEWS.

Allegati
red - 1229031

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili