Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Parigi, aeroporto Orly costretto a chiudere un altro terminal

Troppo bassi i numeri del traffico aereo

Il trasporto aereo francese non sta vivendo un buon momento, come d’altronde capita a qualsiasi altro Paese quando si parla di questo settore. La pandemia da coronavirus ha fatto registrare numeri negativi ed una delle conseguenze principali si è avuta nelle ultime ore. Come riportato dalla radio statale “France Info”, l’aeroporto di Parigi-Orly è stato costretto a chiudere ufficialmente un altro terminal (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il motivo è facile da intuire, la crisi e l’emergenza sanitaria che tutti stiamo fronteggiando hanno “suggerito” allo scalo transalpino di fare a meno del terminal dopo aver accertato un pesante calo del traffico aereo e di passeggeri. Si sta parlando del T4, il quale non è più utilizzabile dai viaggiatori dalla sera di lunedì 15 febbraio 2021, dunque due giorni fa. I collegamenti aerei sono stati quindi “trasferiti” sui due terminal che sono rimasti parzialmente aperti di questi tempi. Il T1, invece, risulta chiuso dallo scorso mese di novembre. L’anno appena terminato è stato caratterizzato da numeri emblematici per quel che concerne Orly. Nel dettaglio, i passeggeri totali sono stati poco meno di 11 milioni, in calo di oltre 66 punti percentuali rispetto allo stesso periodo di un anno prima. Nei giorni scorsi, tra l’altro, è emerso come il vettore aereo Air France potrebbe rinunciare proprio a questo scalo in caso di concessione di nuovi aiuti statali. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234924

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili