It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Alitalia, la storia del vettore aereo durata 75 anni

Fu fondato nel 1946 come Alii, poi le varie trasformazioni

Alitalia, fondata nel 1946 come Aerolinee italiane internazionali (Alii) da British European Airways ed Istituto per la ricostruzione industriale, la compagnia iniziò le operazioni il 5 maggio 1947, mutando la propria ragione sociale. Seguirono decenni di espansione fino alla crisi economica nei primi anni 1990 che portò alla parziale privatizzazione dell'azienda. Posta in amministrazione straordinaria sotto l'egida del ministero dell'Economia e delle finanze nel 2017, con l'emanazione del decreto "Cura Italia" nel 2020 è stata prevista la costituzione di una nuova società, denominata Ita (Italia trasporto aereo), che subentrerà al vettore aereo dal 15 ottobre 2021.

La compagnia iniziò le operazioni con un volo tra Torino, Roma e Catania operato da un aereo Fiat G-12. Due mesi dopo seguì il primo volo internazionale tra Roma ed Oslo con un Savoia-Marchetti S.M.95 mentre nel marzo 1948 fu inaugurato il primo intercontinentale, della durata complessiva di 36 ore, tra Milano e Buenos Aires con scali intermedi a Roma, Dakar, Natal, Rio de Janeiro e San Paolo. I primi aeromobili, quattro Fiat G-12 ed un Savoia-Marchetti SM-95, erano stati prestati dall'Aeronautica militare.

Nel corso degli anni '50 vengono introdotte le prime assistenti di volo, con divise disegnate dalla casa di moda Sorelle Fontana, ed entrano nella flotta quattro quadrimotori Douglas DC-4. 

Nel 1960, Alitalia diventa sponsor ufficiale dei Giochi della XVII Olimpiade di Roma. Nello stesso anno, vengono introdotti i primi aerei a reazione, mentre l'anno successivo segna l'apertura dell'aeroporto di Roma-Fiumicino, nel quale la compagnia posizionerà il suo hub principale. Dieci anni dopo la compagnia diventa la prima europea ad avere in flotta solo aerei a reazione e, con la consegna del primo B-747/100 la compagnia adotta un nuovo logo, la classica "A" tricolore che verrà riportata su tutte le code degli aerei in quanto parte della nuova livrea simultaneamente adottata.

Gli anni '70 e '80 prosegue lo sviluppo di flotta e network della compagnia con l'introduzione dei Douglas DC-10, dei McDonnell Douglas MD-80 e degli A-300 con l'apertura di rotte da Roma verso l'Estremo Oriente (Tokyo).

A metà degli anni '90 la compagnia entrò in crisi economica.

Nel 2001 Alitalia, dopo aver siglato un accordo entra nell'alleanza globale SkyTeam il 13 luglio. L'anno successivo inizia la sostituzione dei B-747 con i nuovi B-777/200ER.

Presidenti

Giuseppe De Michelis (1946–1948)

Nicolò Carandini (1948–1968)

Bruno Velani (1968–1974)

Giorgio Tupini (1974–1978)

Umberto Nordio (1978–1988)

Carlo Verri (1988–1989)

Michele Principe (1990–1994)

Renato Riverso (1994–1996)

Fausto Cereti (1996–2003)

Giuseppe Bonomi (2003–2004)

Giancarlo Cimoli (2004–2007)

Berardino Libonati (2007)

Maurizio Prato (2007–2008)

Aristide Police (2008)

Luca Cordero di Montezemolo (2015–2017)

Luigi Gubitosi (2017–2018)

Francesco Caio (2020–2021)

Alfredo Altavilla (dal 2021).

Al 2021 Alitalia ha accordi di code-share con oltre quaranta compagnie

Il primo logo ad essere utilizzato da Alitalia fu una freccia alata accostata alla scritta "Alitalia" in stampatello maiuscolo corsivo. Nel 1969 venne presentato il nuovo che sarebbe stato utilizzato dalla compagnia fino al 2006: consisteva in una "A" stilizzata di colore verde con l'interno rosso che riprendeva l'impennaggio e che rappresentava la prima "A" della scritta "Alitalia". 

La prima livrea Alitalia fu quella presente a bordo del Fiat G-12 che operò il primo volo della compagnia da Torino-Aeritalia a Roma-Urbe nel maggio 1947.

Nel corso degli anni gli aeromobili hanno rivestito numerose livree speciali, sia a scopo promozionale, che a scopo commemorativo. 

Nel maggio 2009 il B-767/300ER EI-DBP venne colorato con la neonata livrea dell'alleanza globale SkyTeam, di cui Alitalia fa parte; EI-DBP volerà con questa livrea fino all'ottobre 2012, quando venne accantonato. Nel marzo 2012 due ulteriori aerei della flotta Alitalia indossano la livrea dell'alleanza: l'Embraer 190 EI-RND, consegnato proprio con questa livrea speciale, ed il B-777/200ER EI-DDH. Il quarto velivolo SkyTeam, è stato dal novembre 2013 al 4 aprile 2021, l'A-330/200 EI-DIR.

red - 1239609

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar