Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Iran-Russia: nuova fase costruzione reattore nucleare

Potrebbe essere completato nel 2027

Iran e Russia hanno iniziato domenica una nuova fase per la costruzione del secondo reattore nucleare a Bushehr, sulla costa del Golfo. La fabbricazione è cominciata nel 2017 ed ieri Ali Akbar Salehi, capo dell'organizzazione per l'energia atomica dell'Iran (Aeoi), ed il vice-capo dell'azienda nucleare russa Rosatom, Alexander Lokshin, durante una cerimonia, hanno versato del cemento alla base della piattaforma che si trova a circa 750 chilometri a sud di Teheran. Una novità che prende forma nel contesto della decisione iraniana di allontanarsi dall'accordo nucleare di Vienna del 2015 (vedi AVIONEWS). 

"Quando nel 2027-2028 circa questi progetti saranno completati, avremo 3000 megawatt di elettricità generata da impianti nucleari", ha affermato Salehi.

La Repubblica islamica ha cercato di ridurre la sua dipendenza da petrolio e gas attraverso lo sviluppo di impianti di energia atomica e, coerentemente con il patto del 2015, Mosca ha fornito a Teheran il combustibile necessario per i reattori nucleari generatori di elettricità con l'idea che il controverso programma iraniano non sarebbe mai stato utilizzato a scopi militari. Gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente dall'intesa nel 2018, ed hanno imposto all'Iran nuove sanzioni che hanno messo in ginocchio l'economia del Paese islamico. In risposta, Teheran ha cominciato a ridurre gli impegni presi.


RC3 - 1225701

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili