Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Luce Uv: potrebbe aiutare a contenere il coronavirus?

Boeing ha già progettato per i suoi aerei toilette autopulenti che usano raggi ultravioletti

Secondo un articolo comparso il 10 febbraio su "American Council and Science Health" un'idea per contenere il propagarsi di malattie infettive considerata anche l'emergenza coronavirus (vedi AVIONEWS), potrebbe essere quella di diffondere nell'ambiente la luce Uv (a raggi ultravioletti). Boeing ha già progettato per i suoi aerei toilette autopulenti che implementano questa particolare forma d'energia in grado di uccidere il il 99,99% dei microbi entro tre secondi. Solo i patogeni estremofili (in grado di sopravvivere agli agenti esterni) sono resistenti ai raggi. Installare lampade Uv e tenerle accese per alcuni minuti mentre nessuno è a bordo potrebbe aiutare a rendere gli ambienti più sicuri e puliti. Questo tipo di luce ha la caratteristica di essere un potente disinfettante per lo stesso motivo per cui provoca il cancro della pelle: i suoi fotoni sono in grado di danneggiare il Dna e per questo motivo se le compagnie aeree dovessero utilizzare questa tecnologia, potrebbero impiegarla solo in assenza di persone sull'aeromobile. Tutti gli spazi pubblici come ristoranti, centri commerciali, treni, stazioni della metropolitana, potrebbero beneficiare di questa soluzione.

RC3 - 1227712

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili