Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Russia: futuro nero per l'industria del trasporto aereo

Compagnie, gestori aeroporti e indotto russi non sfuggono alla crisi mondiale da Covid-19

Secondo quanto ha dichiarato oggi Alexander Neradko, capo dell'Agenzia federale russa per il trasporto aereo (Rosaviatsia),  nonché viceministro dei trasporti, dai dati raccolti dall'Agenzia federale circa i rischi di fallimento delle compagnie aeree russe alla luce delle restrizioni legate all'emergenza Covid-19, è emerso che "Una diminuzione dei ricavi delle aviolinee, causata dalla chiusura delle rotte internazionali, ed un aumento simultaneo dei costi nel caso di un deprezzamento del rublo, possono potenzialmente  portare a perdite e difficoltà significative in tutto il comparto dell'aviazione civile. Di fatto, vi è il forte rischio di fallimento in primo luogo dei vettori aerei, in secondo luogo di tutti gli altri player dell'industria del trasporto aereo civile (leggi ad esempio gestori aeroportuali, ed imprese dell'indotto, come le società di movimentazione bagagli e/o passeggeri, pulizie, eccetera)".

Ha aggiunto Neradko, ripreso dalla stampa russa, che già si prefigura all'orizzonte un primo fallimento: "UTair (low-cost russa che gestisce collegamenti aerei nonché operatore d'elicottero, con hub negli scali di Vnukovo e Surgut, NdR), che copre un gran numero di collegamenti-passeggeri anche su rotte non alternative, si trova oggi in uno stato finanziario molto difficile". La situazione non è certo rosea nemmeno per il resto degli attori del comparto, stanti le restrizioni imposte, le quarantene, i divieti di circolazione delle persone, la chiusura delle frontiere e la sospensione dei voli nella gran parte delle Nazioni del mondo.

C'è da dire però che il viceministro ha sì denunciato lo stato di malattia dell'industria russa del trasporto aereo, ma non ha però parlato di cura, ovvero di quegli aiuti che dovrebbero giungere dal governo prima che la situazione giunga ad un punto di non ritorno. Ma Mosca sembra tacere...

CTim - 1228561

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili