Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Pandemia. Russia rimpatria i tecnici dal cosmodromo di Kourou

La decisione di Roscosmos: un aereo pronto al recupero

L'Agenzia spaziale russa Roscosmos ha disposto l'invio di un aereo charter nella Guyana Francese, dove a Kourou, città in cui ha sede il noto cosmodromo, preleverà i suoi tecnici e specialisti del centro spaziale per riportarli in patria, al riparo da eventuali contagi da coronavirus. "Attualmente i dipendenti delle imprese del settore missilistico russo nel Centro spaziale della Guiana sono impegnati sul complesso di lancio del vettore Soyuz-ST. Dopo aver completato i lavori, tutti gli specialisti saranno riportati in Russia su un volo charter", ha fatto sapere l'Agenzia. La quale aveva già nei giorni scorsi annunciato la cancellazione di tutti gli impegni internazionali e i viaggi di lavoro dei suoi dipendenti.

ll cosmodromo guyanese è la sede del principale centro di lancio europeo di missili spaziali, usato per i razzi vettoriAriane e Vega dell'Esa (European space agency) e per il lanciatore Sojuz di fabbricazione russa. In totale il personale russo che attualmente opera nella struttura consta in 300 persone circa, molte delle quali impegnate nella preparazione al lancio del Soyuz-ST-A che porterà in orbita il satellite emiratino Falcon Eye-2.  Il lancio però, previsto per i primi di marzo, è stato rinviato ad aprile per consentire ulteriori verifiche tecniche (vedasi notizia AVIONEWS).

CTim - 1228593

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili