Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Ryanair avverte la Spagna: "Aiutare tutte le compagnie aeree"

Il vettore low-cost non gradisce i ventilati salvataggi iberici

Dopo il Portogallo, anche la Spagna. Il vettore aereo low-cost Ryanair ha fatto chiaramente intendere nei giorni scorsi di non gradire l’aiuto statale garantito alla compagnia Tap Air Portugal (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS) e ora ha rincarato la dose con altri due casi non molto diversi. Dara Brady, direttore marketing e digitale dell’aviolinea irlandese, ha risposto in queste ore alle domande della stampa, spiegando come non sia trasparente il soccorrere Iberia ed Air Europa, “dimenticando” tutti gli altri vettori. 

Il ragionamento della Brady è presto detto: salvataggi di questo tipo possono anche esistere, ma devono essere concessi a tutto il settore. Inoltre, questi aiuti dovrebbero essere il più possibile equi e trasparenti, altrimenti non può che prefigurarsi una “discriminazione”. L’alternativa ai prestiti in favore di determinati vettori aerei, poi, potrebbe essere quella di altre misure a vantaggio dell’intero comparto: in questo caso la manager ha ipotizzato la possibile riduzione dei diritti aeroportuali (vedi AVIONEWS). Lo scenario futuro immaginato è a dir poco complicato: le aviolinee europee salvate (soprattutto quelle di bandiera) renderanno possibili le vendite sottocosto, un’ipotesi che per Ryanair deve essere allontanata in tempi rapidi.

Sr - 1231637

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili