Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei Ue cancellano migliaia di voli invernali

La decisione per via del crollo della domanda di viaggi, ma annunciano nuove rotte in estate

Molte aviolinee europee hanno deciso di ridurre drasticamente i collegamenti aerei in programma nella stagione invernale a causa del forte calo delle prenotazioni di biglietti da parte dei passeggeri registrata nelle ultime settimane. Sembrano passati anni luce da quando nell'autunno 2021 la stagione sembrava ancora promettente per via della riaperture dei confini aerei, con la variante Omicron del coronavirus che non era stata ancora individuata. Tuttavia il 2022 sarà un anno migliore.

Il solo gruppo tedesco Lufthansa ha confermato l'annullamento di 33.000 voli, circa il 10% del totale. Anche la compagnia low-cost irlandese Ryanair sta tagliando i voli in programma: a gennaio saranno il 33% in meno a causa di un calo di prenotazioni che i vertici hanno attribuito alle restrizioni di viaggio più severe imposte dai governi in tutta Europa per limitare la diffusione dei contagi. 

La riduzione dei voli invernali è arrivata proprio mentre alcune compagnie internazionali avevano iniziato ad aumentare la loro offerta di collegamenti in Europa per il 2022. Tra queste c'è proprio Lufthansa, che a metà dicembre ha annunciato nuove rotte nel Vecchio continente e per gli Stati Uniti, tra cui il primo volo diretto Francoforte-Saint Louis a partire da giugno 2022. Anche l'aviolinea americana Delta Air Lines ha fatto sapere che quest'anno connetterà nuovamente New York con Stoccolma. Insomma, dopo la notte c'è sempre l'alba.

Gic - 1241378

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili