Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Guerra ucraina: Italia invia missili Samp-T

Nato ha programmato invio velivoli F-16 e sistemi anti-aerei

L'Italia invia a Kiev un sistema d'arma Samp-T (Sol-air moyenne-portée - terrestre), ossia missili terra-aria sviluppati dal consorzio italo-francese Eurosam (Mbda e Thales), che garantiscono un raggio d'azione di 100 km per l'intercettazione di aerei e 25 km per quella di altri missili. È quanto dispone il nono decreto, pubblicato nelle scorse ore in Gazzetta ufficiale, per la fornitura di armi ed equipaggiamenti all'Ucraina. 

"I Paesi della Nato hanno iniziato a trasferire gli aerei F16 all'Ucraina. Proprio mentre stiamo parlando, il trasferimento all'Ucraina di jet da parte della Danimarca e dei Paesi Bassi è iniziato", ha annunciato il segretario di Stato americano, Antony Blinken, a margine del summit dell'Alleanza Atlantica a Washington (9-11 luglio 2024).

Nel corso del summit Nato, stando alle cronache, si è formata un’alleanza fra cinque Paesi per fornire a Kiev quattro batterie di missili Patriot (Stati Uniti, Olanda, Germania e Romania) ed una batteria Samp-T (Italia). Su tutto però svetta l'invio di aerei da combattimento americani Lockheed Martin F-16 "Fighting Falcon" che verranno spediti da Olanda e Danimarca. Intanto, il neo-primo ministro britannico, Keri Starmer, conferma l'autorizzazione a Kiev per l'uso di missili "Storm Shadow" contro bersagli nemici in suolo russo

Cnt - 1259318

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili