Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Fallimento Aigle Azur: la compagnia francese riceve proposte di acquisto

Ma nessuna di queste soddisfa i requisiti

Aigle Azur, compagnia francese con base operativa principale presso l'aeroporto di Parigi-Orly ha dichiarato fallimento il 4 settembre (vedi AVIONEWS). Il più antico vettore aereo francese si potrebbe salvare solo se entro la settimana avesse trovato un acquirente: ad oggi 11 settembre, avrebbe ricevuto 14 offerte da potenziali acquirenti ma nessuna di queste soddisferebbe al momento i requisiti necessari. Jean-Baptiste Djebbari, sottosegretario ai trasporti ha descritto tali proposte "dichiarazioni di intenti ed offerte parziali arrivate sul tavolo della società".

La più quotata per il possibile salvataggio dei 1150 dipendenti di Aigle Azur potrebbe essere Air France, la compagnia principale della Francia, nonché la seconda d'Europa.

Con i libri in tribunale, il vettore non è in grado portare avanti nessuna delle sue attività, né di risarcire i clienti né di assicurare il rimpatrio dei 13.000 passeggeri rimasti a terra.

RC3 - 1224251

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili

Aviazione civileI lavoratori Low Cost contro le low cost

I lavoratori delle low cost in Italia scrivono al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per chiedere aiuto e denunciano il trattamento vessatorio di cui continuano ad essere vittime in cambio di un posto di lavoro

“Caro Presidente Giuseppe Conte, noi siamo i lavoratori delle Low cost. Le chiediamo per favore di ascoltare anche la nostra voce…” così inizia una lunghissima lettera mandata stamattina al Presidente del Co... continua