Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

"Lei", libro di Fioramanti, pilota d'aerei caccia seconda guerra mondiale

Tra i modelli impiegati il Fiat CR-42 "Falco"

"Lei, leggenda d'amore e di guerra", libro di Renato Fioramanti, parla di un coraggioso pilota d’aereo CR-42 "Falco" (l'io scrivente) impegnato nei raid, durante la Seconda guerra mondiale, contro basi militari nemiche nel Montenegro. L'uomo incontra una giovane donna appartenente al popolo nemico ed è da lì che si snoda il conflitto (interiore e bellico) tra i protagonisti. Il dramma avviene nel luglio 1941, durante un'insurrezione jugoslava e la ribellione dei partigiani locali. Il libro, nella sua versione teatrale, è stato portato in scena quest'anno dal figlio ed artista Marco Fioramanti. "La vicenda è semplice, all'interno di uno schema classico di amore e morte. Muovendo da campi opposti, un aviatore ed una misteriosa donna si incontrano, si ritrovano, anzi", ha affermato Giorgio Patrizi.

Il Fiat CR-42 "Falco" era un biplano di tipo sesquiplano (cioè l'ala inferiore ha una apertura minore rispetto a quella superiore), monoposto e monomotore, caccia con carrello fisso e struttura metallica a rivestimento misto (parte in metallo e parte in tela), realizzato alla fine degli anni trenta. Venne utilizzato nella seconda guerra mondiale prevalentemente dalla Regia Aeronautica, ma fu acquistato anche da Paesi come Belgio, Ungheria, Finlandia e Svezia. Il "Falco" fu l'ultimo caccia biplano della storia ad essere costruito in serie. Assieme al Gloster Gladiator britannico ed al Polikarpov I-15 ex-sovietico, fu anche l'ultimo caccia biplano a combattere nel secondo conflitto mondiale e l'ultimo biplano nella storia ad abbattere, nel 1945, un aereo nemico.

RC3 - 1227843

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili