Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aerei e Covid-19: Egitto sospende i voli fino al 31 marzo

Da giovedì; per non scoraggiare il turismo saranno sanificati hotel e mete preferite

Il primo ministro egiziano Mostafa Madbouly ieri nel corso di una conferenza-stampa ha informato circa la sospensione del traffico aereo in entrata e in uscita dal Paese, a partire dal prossimo giovedì e fino al 31 di marzo.  Aggiungendo che le prossime settimane saranno impiegate in una campagna per sanificare tutti gli hotel e gli impianti turistici: "Dobbiamo prepararci per quando i voli torneranno a portare turisti", ha detto, secondo quanto scrive oggi "Egypt Independent".

“Noi come governo stiamo lavorando per uno scopo che è quello di garantire la buona salute dei cittadini egiziani. Sappiamo che le decisioni sono difficili, e sappiamo che provocheranno grandi perdite in molti settori tra cui il comparto aereo". Compresa la compagnia aerea nazionale EgyptAir, le cui perdite potrebbero raggiungere i 2,25 miliardi di LE. Anche il settore del turismo subirà dei danni, ha continuato Madbouly.

Aeroporto chiusi dunque, in tutta la Nazione. Unica deroga consentita, l'apertura giusto il tempo necessario per consentire l'atterraggio di quegli aerei con a bordo egiziani desiderosi di rientrare in patria.

Oltre alla sospensione dei voli annunciata lunedì, l'Egitto ha anche allungato di due settimane il periodo di chiusura di scuole e università in tutto il Paese per rallentare la diffusione dell'epidemia, ha chiuso i centri sportivi e le palestre, e ha vietato ai bar di servire ai clienti lo shisha, ovvero il narghilè.

NDub - 1228563

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili