Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Trasporto aereo. Uil: "Buon inizio, ora dalle parole ai fatti"

Le dichiarazioni di Barbagallo e Tarlazzi a fine incontro Mise-Mit

Il segretario generale Uil, Carmelo Barbagallo, e quello di Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, al termine dell’incontro in videoconferenza di ieri pomeriggio hanno dichiarato che “Apprezziamo la condivisione e gli impegni assunti dai ministri Stefano Patuanelli e Paola De Micheli per il trasporto aereo”..

“Bene la comprensione della necessità di introdurre nuove e puntuali regole di antidumping, di trasparenza dei rapporti di co-marketing tra vettori aerei- aeroporti-territori, e di revisione del sistema tariffario".

"Bene l’impegno preso per il rifinanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo e per il Fondo di ristoro per le aziende di tutta la filiera, indispensabili per arginare le drammatiche conseguenze del collasso subito per il coronavus. Abbiamo chiesto –aggiungono Barbagallo e Tarlazzi- di inserire nelle misure e garantire i tanti stagionali che lavorano nel settore e di aggiornarci quanto prima su Air Italy".

“Abbiamo apprezzato la conferma di nazionalizzazione di Alitalia del ministro Patuanelli e la smentita riguardo una newco di pochi aerei. Pur comprendendo le necessità di una partenza graduale per il perdurare della crisi, abbiamo chiesto che la nuova Alitalia garantisca la piena connessione del paese e che sia adeguatamente dimensionata per il lungo raggio, per collegare l’Italia, seconda meta turistica del mondo, a tutti gli altri Paesi. Infine, abbiamo ribadito che tutti i lavoratori nessuno escluso, passino nella newco senza soluzione di continuità, utilizzando nella prima fase di avviamento gli ammortizzatori sociali vigenti".

“Alitalia da cenerentola sotto gli effetti del corona virus si è ritrovata alla pari delle altre compagnie europee, i cui Stati stanno iniettando grandi risorse per sostenerle. È necessario cogliere questa opportunità, creando condizioni per grandi margini di crescita, lavorando sul perimetro della compagnia con un progetto che sviluppi e valorizzi linee di business quali passeggeri, cargo, manutenzioni e handling. Ora si deve solo agire, e a breve chiederemo al Governo ulteriori approfondimenti del caso e verifiche”.

Sull'argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

red - 1229057

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili