Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Qatar Airways negozia rinvio consegne degli aerei

Ma intanto riprenderà i voli su Venezia e li aumenterà su Roma, Milano e Dublino

Se Boeing e Airbus non accetteranno il rinvio, cancelleremo gli ordini, minaccia l'ad Akbar al-Baker, il quale ha anche dichiarato: "siamo diventati il ​​più grande vettore globale che durante la pandemia ha volato oltre 50 milioni di chilometri per rimpatriare più di 1,8 milioni di passeggeri in oltre 15.000 voli"

Il ceo del Gruppo Qatar Airways (QA), Akbar al-Baker, ha parlato chiaro riferendosi si giganti aeronautici Airbus e Boeing nel corso di un'intervista rilasciata a "Reuters": o accetteranno di rinviare le consegne degli aerei in programma, o cancelleremo gli ordini. La negoziazione in atto rientra nel programma di riorganizzazione della compagnia alla luce della pandemia da Covid-19, nel quale, ha fatto sapere, rientra anche  la vendita di 5 Boeing 737 Max ricevuti di recente. Per contro, è notizia odierna l'annuncio che QA riprenderà il servizio su Venezia dal 15 luglio prossimo. La terza destinazione italiana ad essere ripristinata dopo il fermo, che segnerà  un passo significativo nella ripresa dei collegamenti aerei verso destinazioni turistiche e d'arte, si legge in una nota

Il vettore nazionale dello Stato del Qatar aumenterà anche i voli per Dublino, Milano e Roma, con servizi giornalieri a partire dal 13 giugno. Al Baker, ha commentato: “Siamo entusiasti di riprendere i servizi per Venezia, una delle destinazioni turistiche più iconiche e popolari al mondo. Durante questa crisi, il nostro obiettivo è stato quello di aiutare a riportare a casa le persone e trasportare aiuti medici e forniture essenziali nelle regioni più colpite dal virus. La ripresa dei servizi a Venezia è una pietra miliare non solo per la nostra compagnia aerea ma anche per l'industria turistica globale, poiché sancisce l'inizio del ritorno graduale ai viaggi di piacere internazionali". E, immodestamente: “Durante questa crisi siamo diventati la più grande compagnia aerea: abbiamo volato per oltre 50 milioni di chilometri per rimpatriare oltre 1,8 milioni di passeggeri in oltre 15.000 voli. Questo ci ha permesso di accumulare un'esperienza senza rivali su come trasportare i passeggeri in modo sicuro e affidabile durante questo periodo di pandemia".

NDub - 1229928

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili