Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina pronta a lanciare navicella spaziale per recuperare rocce lunari

La missione potrebbe partire già in settimana

Le rocce lunari stanno esercitando un fascino unico sulla Cina, visto che il Paese asiatico intende focalizzare le sue prossime missioni spaziali proprio su questi materiali (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). L’ex-impero celeste, come reso noto dai media locali, sta programmando il lancio di una navicella che non avrà alcun pilota a bordo e che nel corso di questa settimana partirà alla volta del nostro satellite per riportare indietro proprie le rocce. Si tratta di un momento speciale per l’intero settore aerospaziale, visto che il recupero di campioni del genere non viene effettuato dagli anni settanta. La grande protagonista della missione sarà la sonda Chang’e-5, nome che non è stato scelto casualmente in quanto indica quella che era l’antica divinità cinese della luna. 

Il materiale in questione sarà fondamentale per gli scienziati, i quali sono pronti a capire meglio le origini e la formazione del satellite, aggiungendo preziose informazioni a quelle che già conosciamo. La Cina sarà una “osservata speciale”; il mondo intero è pronto a capire quanto siano progrediti i programmi spaziali di questa Nazione, dato che operazioni del genere sono a dir poco complesse. Nel caso in cui dovesse filare tutto liscio, Pechino si aggiungerebbe agli Stati Uniti ed all’ex-Unione sovietica nell’ambito della ricerca e recupero di campioni lunari. 

Sull’argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233447

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili