Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

SpaceX, lanciato razzo con satellite Sirius XM

Andrà a migliorare portata e qualità della tecnologia - VIDEO

Nel corso della giornata di ieri, domenica 13 dicembre 2020, è stato lanciato dalla base di Cape Canaveral un nuovo razzo di SpaceX, agenzia fondata dal numero uno di Tesla, Elon Musk (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Si sta parlando della navicella Falcon 9 che porterà nello spazio uno dei satelliti Sirius XM. L’obiettivo era quello di farlo decollare qualche giorno prima, anche se lo scorso venerdì si è rinviato il lancio all’ultimo minuto. Il satellite in questione ne andrà a sostituire un altro, l’XM-3 che fa parte della stessa “famiglia” (per l’appunto Sirius XM) e che garantisce la copertura radio-satellite a tantissime persone in tutto il Nord America. 

La tecnologia di cui si sta parlando sarà in grado di inviare oltre 8 mila watt di contenuti agli Stati Uniti, ma anche al Canada, Porto Rico e alle Nazioni caraibiche, migliorando al tempo stesso la qualità del segnale e ampliando la portata. SXM-7, questo il nome ufficiale che è stato scelto, è alto poco più di 8 metri ed è stato costruito prendendo spunto dalla piattaforma 1300 di Maxar. La sua progettazione dovrebbe garantire un funzionamento ottimale per circa 15 anni, senza dimenticare il design che è stato definito “unico”. Per SpaceX è stato il lancio numero 25 per quel che concerne il 2020, il prossimo anno si prospetta ugualmente prolifico e interessante (vedi AVIONEWS). 

Sotto, il video del lancio:


Sr - 1233870

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili