Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Governo italiano revoca esportazioni armi a Paesi arabi

Il blocco riguarda Emirati Arabi Uniti ed Arabia Saudita

Il Governo italiano ha scelto di revocare le autorizzazioni alle esportazioni di bombe, missili ed altri armamenti verso gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). Le Nazioni sono infatti coinvolte nel conflitto contro i ribelli sciiti dello Yemen e guidano di fatto la coalizione sunnita. Si tratta di una prima volta in assoluto. In effetti, Roma non aveva mai sfruttato la legge 185 del 1990 (“Nuove norme sul controllo dell'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento”), ma cosa riguarda nello specifico la decisione dell’Esecutivo? In pratica, si sta parlando del blocco di sei licenze che risultano già sospese, tra cui una con la quale il Governo Renzi aveva autorizzato Rwm Italia ad esportare bombe aeree Mk proprio in Arabia Saudita. Il contratto in questione aveva un valore complessivo superiore ai 411 milioni di Euro, tra l’altro una parte dell’importo è già stata utilizzata. La sospensione ha a che fare con poco meno di 13 mila ordigni. Quello che succede nello Yemen, dicono gli esperti incaricati dal Consiglio di sicurezza dell’Onu, “può costituire crimine di guerra”. Una scelta non molto diversa è stata quella dell’amministrazione americana che si è appena insediata, cioè quella guidata dal neo-presidente Joe Biden. Washington ha infatti congelato le forniture militari destinate a Riad ed Abu Dhabi; la guerra civile che sta funestando lo Yemen ha provocato finora più di 230 mila vittime, una catastrofe umanitaria a tutti gli effetti. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234562

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili