Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia proroga divieto collegamenti aerei col Regno Unito

Il ceppo britannico del covid preoccupa ancora

Altre due settimane: nel corso delle ultime ore la Russia ha ufficializzato l’intenzione di prorogare di quattordici giorni la sospensione dei collegamenti aerei con il Regno Unito, una decisione motivata dai contagi da coronavirus e da una delle varianti del covid che è stata scoperta proprio in questo Paese (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Mosca ha indicato la nuova data del prossimo 16 febbraio come quella in cui terminerà il blocco dei voli, come stabilito dal centro nazionale anti-coronavirus. Volendo essere ancora più precisi, la scadenza è stata fissata alle 23:59 del 16 febbraio 2021, in modo da tutelare la salute pubblica. La sospensione dei collegamenti tra Russia e Gran Bretagna risale allo scorso 22 dicembre, dato che le informazioni provenienti da Londra non hanno mai rassicurato: si continua a ripetere che il ceppo britannico sia il 70% più contagioso ed il 30% più letale. Il governo russo deve fare i conti con quasi 4 milioni di contagi complessivi da quando è scoppiata la pandemia; le vittime sono oltre 73 mila e le misure restrittive come quella relativa ai voli vengono considerate le più utili per affrontare l’emergenza sanitaria. Intanto, fra poco meno di una settimana ci sarà la ripresa dei voli diretti in Grecia e Singapore, con una frequenza di due voli settimanali per quel che riguarda una prima fase e poi tre collegamenti, come approfondito anche da AVIONEWS. I viaggiatori transitati in Russia sono calati del 46% nel 2020 rispetto ad uno anno prima, come confermato da Rosaviatsiya, l’agenza federale russa che si occupa dell’aviazione civile.

Sr - 1234603

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili