Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia sta sviluppando nuovi sistemi antiaerei missilistici Tor-M2

Il progetto è in fase di lavorazione concettuale

Vympel Design Bureau, azienda russa che fa parte di Tactical Missile Corporation, sta progettando un nuovo missile di dimensioni ridotte terra-aria di tipo Tor-M2. L’indiscrezione è stata resa pubblica nel corso della giornata odierna, mercoledì 3 febbraio 2021, dai media locali, secondi cui lo sviluppo del razzo sarebbe a buon punto (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS). Il progetto ingegneristico definisce nel dettaglio i vari particolari concettuali per quel che riguarda il design: il corto raggio è la caratteristica principale della novità militare e l’obiettivo è quello di modernizzare il più possibile il sistema di difesa aerea della Russia. Non molto tempo fa il generale Oleg Salyukov, comandante in capo delle forze locali di terra, aveva fatto sapere come Mosca fosse impegnata nello sviluppo di un missile del genere per contrastare i droni tattici ed ora le parole sembrano essersi tramutate in qualcosa di concreto. Il razzo Tor-M2 è stato pensato per conseguire questi risultati, con un controllo accurato dello spazio aereo ed in autonomia, senza dimenticare l’abbattimento “indipendente” di tutti i bersagli aerei non identificati. Il sistema è composto da 16 missili terra-aria che vantano un raggio di azione non superiore ai 12 chilometri, mentre sono 10 i km relativi all’altitudine massima. Sviluppato originariamente dall'ex-Unione sovietica con la denominazione 9-K/330 è stato anche il primo sistema di difesa aerea al mondo progettato per abbattere armi guidate di precisione. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia approfondita da AVIONEWS.

Sr - 1234651

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili