Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ukraine Airlines ha rimborsato 26,5 milioni di dollari ai passeggeri

Si tratta di collegamenti aerei non sfruttati per il covid

Più di 26,5 milioni di dollari: è questo l’ammontare complessivo dei rimborsi che il vettore aereo Ukraine International Airlines ha corrisposto ai passeggeri impossibilitati a sfruttare i biglietti acquistati a causa della pandemia da coronavirus (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). I numeri si riferiscono al periodo compreso fra lo scorso mese di aprile (dunque quando si era in piena emergenza) e quello di gennaio appena terminato. Entrando maggiormente nel dettaglio delle cifre, la compagnia ucraina ha esaminato oltre 101 mila richieste di risarcimento da parte della clientela, arrivando poi ad erogare la somma già citata in precedenza. L’aviolinea è stata anche costretta ad operare a ranghi ridotti, tanto è vero che il traffico degli ultimi mesi ha rappresentato il 15% di quello del 2019, una differenza fin troppo evidente. I licenziamenti e le uscite volontarie del personale non hanno fatto altro che peggiorare le condizioni finanziarie. Sono diverse le opzioni alternative al rimborso che Ukraine Airlines suggerisce ai clienti. Ad esempio, è possibile effettuare il cambio gratuito del biglietto oppure utilizzare un codice promozionale per un altro collegamento aereo. Questo codice, in particolare, rimane valido per 24 mesi dal momento dell’emissione, contando sul fatto che nei prossimi anni la pandemia sarà un “ricordo”. In Ucraina, l’emergenza legata al covid è stata caratterizzata da 1,2 milioni di contagi (la popolazione totale ammonta a 42 milioni di cittadini) e 24 mila decessi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234709

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili