Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

British Airways, due accordi per aumentare la liquidità

La cifra è molto vicina ai 3 miliardi di Euro

Poco meno di 3 miliardi di Euro: è questo l’ammontare complessivo a cui può fare riferimento il vettore aereo British Airways per quel che riguarda la liquidità disponibile in questo difficile periodo economico e sanitario (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Come riferito in queste ultime ore dai media locali, la compagnia britannica ha sottoscritto due accordi di finanziamento che faranno crescere appunto la liquidità fino a 2,83 miliardi, come confermato dall’aviolinea a Cnmv, la Consob spagnola per intenderci. Tra l’altro, sono in fase di studio altre soluzioni per capire quali sono le migliori alternative per il miglioramento ulteriore della liquidità del vettore. British Airways ha ricevuto una serie di impegni finanziari per un prestito di durata quinquennale pari a 2,3 miliardi di Euro, nello specifico dal fondo Export development guarentee. In questo caso la garanzia è stata sottoscritta insieme ad una serie di istituti di credito, con la partecipazione di Uk export finance. La speranza della compagnia di bandiera inglese è quella di avere a disposizione la linea di finanziamento entro il prossimo 28 febbraio. Uno degli ultimi aggiornamenti economici su questa compagnia risaliva allo scorso mese di gennaio. All’inizio di questo 2021, infatti, è stata ufficializzata l’iniezione di liquidità per aumentare il capitale e migliorare le prospettive che riguardano il nuovo anno. Il 2020 si è concluso come peggio non poteva per Iag (International Airlines Group), Gruppo di cui fanno parte altri vettori come Aer Lingus, Iberia e Vueling; le perdite sono state pari a 5,6 miliardi di Euro e lo scorso 30 novembre la liquidità disponibile ammontava a circa 8 miliardi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234992

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili