Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Putin presenta alla Duma legge per denunciare Trattato Open Skies

A novembre Usa hanno abbandonato accordo

Nel corso della giornata odierna, martedì 11 maggio 2021, il presidente russo Vladimir Putin ha presentato alla Duma un disegno di legge per la denuncia ufficiale al Trattato “Open Skies” (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il governo locale ha dato il via libera alla proposta che prevede la denuncia di questo accordo. Questa intesa internazionale ha l'obiettivo di promuovere la trasparenza sulle attività militari condotte dai Paesi membri secondo il concetto dell'osservazione aerea reciproca. Nel testo normativo si fa riferimento al trattato stesso ed al suo contributo nella “costruzione significativa della fiducia in campo militare”. Mosca ha ricordato come negli anni ci siano stati tantissimi impegni in questo senso, in particolare il maggior numero in assoluto di voli di osservazione, oltre alla creazione ed utilizzo di apparecchiature per la sorveglianza digitale. Nel decreto si legge anche questo passaggio significativo: “Il 22 novembre 2020 gli Stati Uniti hanno usato un pretesto inverosimile per abbandonare il Trattato, interrompendo così in modo significativo l'equilibrio degli interessi delle parti del Trattato raggiunto quando è stato firmato. Pertanto, un grave danno è stato inflitto al rispetto del Trattato ed il suo significato nel costruire fiducia e trasparenza ed una minaccia per la sicurezza nazionale della Russia è emerso”. 

Entrato in vigore nel 2002, conta 33 Paesi membri: è di durata illimitata ed aperto all'adesione di altre Nazioni. Per anni Washington ha accusato Mosca di aver esercitato un approccio selettivo nell'attuazione dell’accordo e di aver anche violato alcune disposizioni. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236643

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili