Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nato preoccupata da relazioni troppo strette tra Cina e Russia

Le parole del segretario generale Stoltenberg

Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, ha rilasciato una intervista in cui ha parlato soprattutto delle attuali relazioni diplomatiche mondiali, focalizzando l’attenzione sui rapporti tra Cina e Russia (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Secondo Stoltenberg, queste due Nazioni “ultimamente intrattengono una collaborazione sempre piu' intensa, sia a livello politico che militare. Si tratta di una nuova dimensione e di una seria sfida per la Nato. Ne derivano nuovi pericoli”. Inoltre, è stato notato come Mosca e Pechino abbiano coordinato le loro posizioni in decisioni che hanno a che fare con le organizzazioni multilaterali, tra cui l’Onu. Le esercitazioni militari congiunte non convinte, come neanche le sperimentazioni che hanno a che fare con i collegamenti aerei a lungo raggio con velivoli da combattimento. Dunque non viene visto di buon occhio lo scambio intenso di esperienze in questi ambiti. Il segretario generale ha poi aggiunto: “La Nato è l’alleanza storicamente più valida. Il suo successo deriva dalla capacita' di adeguarsi a un mondo che cambia. È stato così nel post guerra fredda, dopo gli attacchi dell'11 settembre e l'annessione illegale della Crimea per mano russa. Da allora sono sorte nuove minacce, alle quali naturalmente reagiremo. Tra una settimana, al vertice di Bruxelles Nato 2030, i capi di Stato e di governo della Nato adotteranno un'agenda che offre una risposta allo spostamento degli equilibri di potere e alle nuove sfide mondiali. Tra queste l'ascesa della Cina a potenza militare consapevole, la crescente aggressività della Russia, ma anche nuove forme brutali di terrorismo internazionale”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237220

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili