Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

La strana idea di Cathay Pacific: un solo pilota per il lungo raggio

Vettore aereo sta conducendo una serie di test

Il risparmio, prima di tutto. Il vettore aereo Cathay Pacific ha intenzione di trasformarlo nella propria parola d’ordine, senza comunque mettere a rischio la sicurezza dei propri voli (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La compagnia di Hong Kong vuole infatti puntare su collegamenti aerei con singolo pilota, per la precisione sugli A-350 ed entro il 2025. Si tratta di un progetto che non prevede l’alternanza al pilotaggio e che dovrebbe riguardare il lungo raggio. In questa maniera, si ridurrebbe l’equipaggio totale, a patto che l’esperimento funzioni nei prossimi anni. L’iniziativa è stata ribattezzata “Project Connect” e mira allo sviluppo di operazioni di questo tipo. I sindacati locali, come è facile immaginare, non sono affatto contenti per la deriva che si sta prospettando. Non sono comunque pochi gli ostacoli da rimuovere per concretizzare un’idea come quella appena descritta. Ad esempio, ogni volo a lungo raggio richiede che ci siano a bordo 3 o 4 piloti per il relativo cambio: l’iniziativa di Cathay Pacific, invece, vorrebbe soltanto due piloti al massimo, mettendo a rischio la resistenza e le condizioni di salute dell’equipaggio (sono queste le principali critiche ricevute). Le autorità locali sono impegnate nell’approfondimento della proposta, cercando di capire se ci siano gli estremi per l’efficacia di una decisione tanto drastica, mettendo sempre in primo piano la sicurezza. Secondo l’Easa, invece, l’implementazione del progetto richiederebbe il monitoraggio costante dei parametri vitali dell’unico pilota, con tutte le conseguenze del caso nell’eventualità di un’emergenza a bordo. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237404

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili