Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Il drone che misurerà deterioramento amianto a Livorno

Sorvolerà spazio aereo cittadino con assoluta discrezione

Grande discrezione e rumore quasi impercettibile: saranno queste le due caratteristiche principali del drone che da questo mese di luglio sorvolerà senza farsi notare troppo lo spazio aereo del territorio comunale di Livorno (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). L’obiettivo principale del progetto è quello di garantire la sicurezza dei cittadini labronici, andando a rilevare la presenza dell’amianto nei vari edifici, sia pubblici che privati. In questa maniera si potrebbero comprendere meglio i livelli di deterioramento del materiale, in particolare in seguito ad eventi atmosferici come piogge acide ed intemperie. Le rilevazioni del drone livornese andranno a riguardare la bassa quota, sfruttando i raggi infrarossi e stilando al tempo stesso delle mappe geo-referenziate della città toscana. Le mappe in questione diventeranno dunque uno strumento prezioso per localizzare le criticità principali per quel che concerne l’esposizione da amianto. L’iniziativa a cui si sta facendo riferimento è parte integrante di "Livorno amianto free”, un progetto ancora più grande che il Comune ha lanciato nel 2020. Si punterà a quantificare con estrema precisione l’indice di degrado di questo materiale per stilare gli interventi prioritari, presenti e futuri, in edifici come scuole, ospedali e case di cura. Un altro traguardo da raggiungere in questo caso consiste nell’evitare la minima dispersione di fibre molto minuscole di amianto, le quali sono potenzialmente nocive per la nostra salute, come ormai è stato accertato da diverso tempo a questa parte. Nei prossimi mesi si potranno conteggiare i primi risultati concreti del progetto. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237724

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili