Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Il trasporto aereo cinese in continua ripresa: i dati Caac

Nel primo semestre del 2021 importanti aumenti percentuali

Un dato che incoraggia, visto che proviene dal Paese dove purtroppo è iniziata la pandemia da coronavirus. Caac (Civil Aviation Administration of China), l’ente che gestisce l’aviazione civile nella Nazione asiatica ha diffuso oggi, venerdì 16 luglio 2021, i dati sul trasporto locale ed i motivi per essere ottimisti ci sono tutti. Il comparto, infatti, è stato protagonista di una ripresa che può essere definita stabile nei primi sei mesi di quest’anno. Fra gennaio e giugno, il fatturato complessivo dei trasporti cinesi via cielo ha raggiunto una quota pari a 46,5 miliardi di tonnellate per chilometro. Il totale appena citato rappresenta un incremento importante rispetto allo stesso periodo di un anno fa, per la precisione 45,4 punti percentuali in più. Il raffronto con il 2020, anno in cui l’emergenza sanitaria ha vissuto il periodo peggiore, potrebbe far pensare ad un aumento scontato, in realtà Caac ha accettato una differenza positiva anche nel confronto con il 2019, quando il covid-19 non era ancora nei nostri pensieri. Si sta parlando, in questo caso, di un +74,1% che fa ben capire quanto il settore sia migliorato nel corso del tempo. I passeggeri dei primi sei mesi del 2021 sono stati 245 milioni, mentre le tonnellate di merci gestite non sono state molto lontane dai 4 milioni. L’ente cinese ha ricordato tutto l’impegno profuso per scongiurare qualsiasi tipo di incidente grave ed i rischi legati alla sicurezza, sia a terra che in aria. I collegamenti aerei sicuri sono stati mantenuti per 130 mesi di fila, un traguardo che è stato rimarcato con un certo entusiasmo. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237995

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili