Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

MMI al 61esimo Salone nautico di Genova

Fregata "Luigi Rizzo", stand informativi ed imbarcazione Istituto idrografico rappresentano la FA

“Sono particolarmente onorato di partecipare alla cerimonia di inaugurazione in rappresentanza della Marina militare che, grazie alle sue peculiarità, costituisce un’organizzazione di riferimento per l’intero meraviglioso mondo della marittimità nazionale” dichiara così il capo Ufficio Affari generali, ammiraglio di Squadra Giuseppe Berutti Bergotto, durante il discorso a Genova per l’inaugurazione della 61sima edizione del Salone nautico.

La Marina militare partecipa al Salone con uno stand informativo della Forza Armata, rappresentativo di tutte le sue peculiarità ma con una spiccata predominanza della componente contromisure mine. All’interno del Padiglione Blu è presente anche un punto informativo dell’Istituto idrografico della Marina militare (Iim) con le pubblicazioni dell’Istituto e le brochure relative al Master di II livello in geomatica in collaborazione con l’Università di Genova.

In una banchina degli spazi espositivi sull’acqua, invece, l’Iim presenta un’imbarcazione idrografica equipaggiata con i più moderni sistemi per il rilevamento sia topografico a mezzo laser che batimetrico con un ecoscandaglio multifascio di ultima generazione per dimostrazioni “live”.

Oggi, in occasione dell’inaugurazione, la fregata multimissione "Luigi Rizzo" è a Genova alla fonda: “La presenza della fregata Rizzo, che rimarrà alla fonda per la durata dell’evento odierno, testimonia l’importanza che la Marina militare conferisce al Salone nautico quale portatore di una consapevole e diffusa cultura marinaresca di cui il nostro Paese ha bisogno” ha dichiarato l’ammiraglio Berutti Bergotto.

L'evento, il più grande del Mediterraneo, è l’appuntamento più rappresentativo dell’eccellenza del "Made in Italy". Punto di riferimento della nautica da diporto per il mercato internazionale, si sviluppa su oltre 200 mila metri quadrati di spazi all’aperto tra terra e acqua.

Un appuntamento imperdibile per espositori, pubblico ed addetti ai lavori, giunto quest’anno alla 61ma edizione, in programma dal 16 al 21 settembre.

“Le prospettive di sviluppo dell’Italia sono basate sull’economia marittima –ha continuato nel suo saluto l’ammiraglio– e le marine militari sono chiamate ad esprimere uno sforzo sempre più orientato alle necessarie sinergie di difesa avanzata e sicurezza interna. L’attuale fenomeno di pirateria nei Golfi di Aden e di Guinea fa sì che la libertà di navigazione debba essere assicurata dalla Marina militare, attività che svolgiamo già da alcuni anni”.

Fregata "Luigi Rizzo"

La nave F595 è la sesta unità Fremm italiana e la seconda in configurazione GP, “General Purpose". Costruita nello stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso, è stata varata il 19 dicembre 2015 e successivamente trasportata allo stabilimento del Muggiano (La Spezia) per il completamento dell'allestimento e le prove di collaudo. Le peculiarità che distinguono le Fremm GP dalle ASW (Anti Submarine Warfare) consistono nella presenza di una slitta a poppa per il rilascio rapido dei mezzi veloci per operazioni speciali e per il diverso armamento d'artiglieria, infatti nave "Rizzo" monta a prora un cannone Oto Melara 127/64 LW con capacità di utilizzo del munizionamento guidato ad alta precisione "Vulcano", rifornito da un deposito completamente automatizzato.

L'unità è stata progettata all'insegna dell'innovazione e della flessibilità, e può essere impiegata per missioni di assistenza umanitaria e soccorso in caso di calamità naturali.

È stata consegnata alla Marina militare il 20 aprile 2017. Dalla consegna la nave fa sede nella base di La Spezia ed è alle dipendenze della Prima Divisione navale (Comdinav Uno).

red - 1238991

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili