Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Continuità aerea: sardi a rischio isolamento

Cappellacci (Fi): "Non ci si può muovere per fare concorsi o curarsi"

È scaduto oggi alle ore 14:00 il termine per la presentazione delle domande da parte di 12 compagnie aeree che la Regione Sardegna ha invitato a partecipare per l’affidamento dei voli in continuità territoriale. Si tratta del servizio di collegamento aereo fra i tre scali dell'isola (Cagliari-Elmas, Alghero-Fertilia ed Olbia-Costa Smeralda) e due aeroporti della penisola (Roma-Fiumicino e Milano-Linate). Per i sardi è un giorno decisivo.

"Occorre affrontare la questione con la massima urgenza e soprattutto occorre che il governo sostenga davanti a Bruxelles le istanze della Sardegna". La tariffa unica scontata per residenti e non "se da un lato salvaguardava il diritto alla mobilità dei sardi, dall'altro apriva le porte della nostra isola e consentiva di attenuare lo svantaggio derivante dalla condizione insulare". È il commento di Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia Sardegna.

"I sardi non possono raggiungere -prosegue- la Penisola per partecipare ai concorsi pubblici, come quello presso l'Agenzia delle dogane e dei monopoli, e per motivi di salute. Si sta consumando una gravissima lesione dei diritti costituzionali del nostro popolo". "Come avevamo denunciato da lungo tempo al problema dell'assegnazione delle rotte della continuità territoriale si è aggiunta la questione dell'avvicendamento Alitalia-Ita, che in queste ore si è aggravata con la cancellazione anticipata di numerosi voli da parte dell'ormai ex-compagnia di bandiera. Si doveva e si deve intervenire per evitare l'isolamento".

Sullo stesso argomento vedi la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1239566

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili