Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Scontro tra Usa e Cina sull'isola di Taiwan

Alleanza militare, economica e commerciale per contrastare Pechino

In seguito alle recenti esercitazioni militari della Cina nei pressi dello stretto di Taiwan ed a causa dei continui voli di caccia da combattimento sui cieli dell'isola, il dipartimento di Stato americano ha affermato che queste potrebbero essere le prove generali di un’invasione. Si tratta di una delle principali sfide politiche per Washington. Non solo perché avviene nel Pacifico occidentale dove si concentra l'interesse statunitense, ma anche perché quella crisi investe le alleanze occidentali. 

Anche per la Cina si tratta di una sfida decisiva perché significa che ne va dell'unità cinese, mentre per gli Stati Uniti si tratta di uno scontro tra modelli di vita e politici: la democrazia contro il capitalismo cinese. Secondo il Pentagono la certezza dell'attacco non c'è, tuttavia oltreoceano resta una grande preoccupazione perché Pechino avrebbe accelerato sul piano di riarmo nucleare. L'obiettivo sarebbe quello di creare 1000 testate entro il 2030 per potere competere a livello globale con gli Stati Uniti e la Russia. 

Per fronteggiare la sfida con Pechino, gli Usa vogliono creare un fronte comune con alleati e partner su diversi piani: militare, economico e commerciale. L'obiettivo è accelerare tutti insieme sotto il profilo tecnologico, sia militare che civile, per contrastare l’innovazione cinese e conservare il vantaggio ancora esistente dal punto di vista della potenza delle forze armate americane

Sullo stesso argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1240814

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili