Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Trasporto aereo: mascherine si o mascherine no

Negli Usa il dibattito cresce, ma fine obbligo il 18 marzo

L'utilizzo delle mascherine anti-covid-19 in alcuni degli ultimi grandi eventi pubblici negli Stati Uniti appare sporadico, mentre alcune scuole hanno reso il loro utilizzo opzionale. Tuttavia, a bordo degli aerei e su altri mezzi di trasporto il loro uso resta obbligatorio almeno fino al 18 marzo in America. Questa scadenza sta alimentando il dibattito pubblico tra favorevoli e contrari all'estensione di tale termine.

Per le compagnie la fine dell'obbligo coincide con la reintroduzione di alcuni servizi ai passeggeri, come la vendita di liquori. Un recente documento del Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) dà speranza alle aviolinee: la proposta è di limitare l'uso della mascherina alle aree territoriali con alti tassi di contagio e di ospedalizzazione.

Dal canto suo il sindacato Association of Flight Attendants (Afa) prevede quasi certamente un'estensione dell'obbligo di indossare la mascherina oltre i termini di scadenza. Difatti, nonostante la stagione calda, nell'estate 2021 si registrò negli Stati Uniti un grande aumento dei contagi, dovuti soprattutto al mancato uso dei dispositivi di sicurezza. Secondo alcuni ciò potrebbe portare gli assistenti di volo a dover indossare la mascherina, lasciando cadere l'obbligo per i passeggeri. 

Se molte compagnie vogliono rimuovere l'obbligo della mascherina a bordo è perché questo sottolineerebbe che le cose sono tornate alla normalità. In ogni caso, la Casa Bianca pretenderà che la scelta definitiva sia legata ad un chiaro messaggio politico: "missione compiuta". Non estendere l'obbligo e poi vedere la pandemia diffondersi nuovamente sarebbe una tragedia per Joe Biden e la sua amministrazione.

Gic - 1242818

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili