Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Air Italy (3): oggi tavolo tecnico-interministeriale

Discussione sugli ammortizzatori sociali

Con la liquidazione di Air Italy, 1450 persone rischiano il licenziamento. Ieri si è svolta la manifestazione dei lavoratori davanti al Mit in occasione dell'incontro tra il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, i sindacati e le regioni (vedi AVIONEWS). Mentre una fonte ha esposto un punto di vista drastico che vorrebbe lasciar fallire il vettore aereo e definisce "la cassa integrazione come uno strumento che non aiuta chi il lavoro l'ha perso ma chi ce l'ha presso un'azienda in crisi", forse non considera che gli ammortizzatori sociali sono un'importante conquista che si configura all'interno di quella rete dei diritti dei lavoratori faticosamente ottenuta e che nel corso degli anni è stata gradualmente smantellata.

Oggi, nel frattempo, un tavolo tecnico-interministeriale lavorerà agli ammortizzatori sociali per i dipendenti della compagnia, a partire dall'articolo 44 del decreto-legge per Genova sulla cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività. Coerentemente De Micheli ha spiegato in una conferenza-stampa che "il Governo è disponibile a valutare ogni ipotesi di soluzione industriale possibile nel nostro Paese, anche con il sostegno delle Regioni Sardegna e Lombardia", riferendosi alla proposta di una società pubblico-privata avanzata dai rispettivi presidenti regionali Christian Solinas ed Attilio Fontana.

RC3 - 1227992

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Collegate
Simili