Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Alitalia, Bankitalia: difficile piano industriale sostenibile

Una ulteriore parte del documento esamina le decisioni che riguardano il supporto al trasporto aereo

È amaro, come in molti casi deve essere la verità, il documento che Banca d'Italia ha depositato, probabilmente su richiesta dei senatori, alla commissione Bilancio del Senato della Repubblica. 

AVIONEWS rivela che la Banca centrale italiana indica, senza mezzi termini, come Alitalia si trovi “da quasi tre anni in amministrazione straordinaria, in questo periodo ha continuato ad accumulare perdite ingenti a fronte di una redditività esigua” e che l'epidemia di Covid-19 abbia solo “aggravato una crisi con radici profonde”: Un giudizio che AVIONEWS aveva espresso alla pubblicazione del decreto Salva Italia nei giorni scorsi. Nel quadro del trasporto aereo mondiale che si va definendo –continua il documento di Banca Italia esaminato da AVIONEWS- , “risulta particolarmente complessa la formulazione di un piano industriale sostenibile". 

Positivo invece il parere di Banca Italia riguardo a possibili profili di illegittimità sulla nazionalizzazione di Alitalia che, a giudizio dei tecnici di via Nazionale 91, "non rientra nel campo di applicazione del divieto di aiuti di Stato”. Il parere è “fondato sul principio di neutralità rispetto al regime di proprietà sancito nel diritto europeo". Cioè al fatto che le leggi vigenti non fanno differenza tra proprietari pubblici o privati a patto che –sottolinea AVIONEWS- successivamente sia rispettato il regime di uguaglianza tra aziende pubbliche o private e le medesime regole di concorrenza”. 

Una ulteriore parte del documento esamina le decisioni che riguardano il supporto al trasporto aereo previste nel decreto per concludere che “gli aiuti di Stato in favore del settore del trasporto aereo in generale contenuti nel decreto sono in linea con le iniziative adottate a livello europeo” . In maniera rassicurante Banca d'Italia cita il fatto che “la Commissione europea ha fatto riferimento a questo comparto come ad uno dei possibili destinatari di aiuti in virtù della deroga per circostanze eccezionali". 

Giudizi, fa rilevare AVIONEWS, che fanno il paio con le opinioni di molti esperti e con i timori espressi dai sindacati proprio ieri e di cui AVIONEWS ha largamente dato atto.

red - 1228772

© AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency Srl
Simili