Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

La Slovenia continua a credere in un nuovo vettore aereo

Le opzioni sono diverse e tutte possibili

A chi vogliamo dedicare questo brindisi? Se lo chiedono tutti i cittadini sloveni in “Zdravljica”, l’inno nazionale del Paese balcanico, ma forse una risposta potrebbe essere stata trovata: non dovrebbe mancare molto al “brindisi” per la nascita di un nuovo vettore aereo nazionale, ipotesi a cui il governo di Lubiana sta studiando da qualche tempo. Nelle ultime ore, i media locali hanno parlato di un’accelerazione del processo (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). I fondi disponibili in questo momento ammontano a circa 70 milioni di Euro, un’iniziativa che dovrebbe permettere di superare al meglio la crisi innescata dal coronavirus. Secondo quanto riferito dal ministero dell’economia, lo Stato può essere coinvolto nella costituzione dell’aviolinea con dei prestiti oppure tramite la sottoscrizione di titoli azionari. 

Tra l’altro, dovrebbe essere coinvolto anche un vettore aereo di un Paese vicino, vale a dire Croatia Airlines. Una soluzione alternativa alla nuova compagnia di bandiera è quella immaginata da Solinair, aviolinea slovena attiva nel settore cargo che ha già dato la propria disponibilità ad investire con una quota importante. Non è stata smentita nemmeno la possibilità di un accordo con Lufthansa per il mantenimento delle rotte in partenza dalla capitale Lubiana. Le opzioni non mancano e i giornali del posto sono sicuri che si potrà ultimare ogni fase nel 2021.

Sr - 1232862

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili