Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Primi storici licenziamenti per Southwest Airlines?

Il vettore aereo americano avrebbe informato i dipendenti

Il vettore americano Southwest Airlines potrebbe riscrivere la propria storia occupazionale. In quasi mezzo secolo (il nome attuale è stato adottato per la prima volta nel 1971, mentre la fondazione risale a quattro anni prima), infatti, la compagnia ha evitato di licenziare i dipendenti, ma in queste ultime ore ha inviato una lettera a quasi 7 mila dei suoi lavoratori, annunciando la possibilità di esuberi. Il 2021 potrebbe dunque segnare quello che si preannuncia come un evento epocale: le trattative con i sindacati sono in corso da tempo per ridurre i costi, ma non c’è stato alcun progresso dopo lo scoppio della pandemia da coronavirus (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). 

Come riferito dai portavoce dell’aviolinea a stelle strisce, si punta a tutelare il personale, intanto però quest’ultimo è stato informato. I numeri del possibile scenario lavorativo sono allarmanti: il licenziamento potrebbe riguardare 1500 assistenti di volo, 1221 piloti, 1176 addetti ed altri ancora. Il drastico provvedimento dovrebbe entrare in vigore il prossimo 15 marzo oppure il primo aprile, le due date che il vettore sta esaminando con attenzione. In caso di sostegno governativo (vedi AVIONEWS), non è escluso un ripensamento su tali congedi non retribuiti. Le ultime notizie su Southwest sono quelle di tre settimane fa, quando l’aeroporto di Miami ha dato il proprio “benvenuto” alla compagnia con un servizio che include voli giornalieri per Baltimora, Chicago, Houston e Tampa, come approfondito anche da AVIONEWS.

Sr - 1233715

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili