Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Lauda pronta ad accogliere aerei B-737 Max nella propria flotta

Rapporto con Airbus rimane complesso

Lo scorso mese di novembre, Michael O’Leary era stato molto chiaro sul vettore aereo Lauda (ex-Laudamotion, al 100% proprietà proprio di Ryanair). Secondo l’amministratore delegato della compagnia low-cost irlandese, infatti, la controllata avrebbe operato in futuro soltanto Boeing (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Nelle ultime ore, l’ad è stato ancora più preciso, spiegando come Lauda Air incorporerà a breve nella propria flotta gli aerei B-737 Max (attualmente l’aviolinea austriaca è attiva soltanto con Airbus). La previsione per il futuro è semplice: fra 3 o 4 anni al massimo, tutti i velivoli di questa compagnia che fa riferimento a Ryanair saranno 737 Max, il modello che ha suscitato più di una preoccupazione negli ultimi anni a causa degli incidenti mortali avvenuti in Etiopia ed Indonesia che hanno portato ad una lunga indagine. L’attuale situazione di mercato fa sì che qualsiasi vettore mondiale con un minimo di potere d’acquisto possa ottenere prezzi ragionevoli ed interessanti da Boeing. Proprio l’industria di Chicago non intende perdere nemmeno un cliente e soprattutto vuole mantenere le distanze dalla rivale Airbus. Sempre a fine 2020, si poteva comunque ipotizzare una situazione come quella che si sta prospettando. O’Leary era fiducioso sul fatto che si potesse concludere un nuovo accordo con Airbus, i prezzi non erano e non sono ancora quelli desiderati ma none era esclusa alcuna conclusione. Le parole del manager furono fin troppo eloquenti in tal senso: "Siamo disposti ad acquistare qualsiasi aeromobile che ci offra il costo per posto più basso”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236964

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili