Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Il nuovo sistema di difesa aerea della marina di Taiwan

I test sono stati condotti con successo

Come è noto da tempo ormai, Cina e Taiwan sono ai ferri corti e la stessa Nazione insulare vede come una minaccia il crescente interesse di Pechino nei confronti della sua sorte (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Proprio per questo motivo, la marina militare di Taipei ha deciso di schierare nelle ultime ore un sistema missilistico nuovo di zecca, in modo da potenziare la difesa aerea. I test sono stati condotti con successo ed ora non rimane altro che sfruttare l’innovazione sulle navi di questa forza armata. Si tratta di una nuova versione del cosiddetto “Sky Sword II”, con tanto di equipaggiamento ad hoc per la nuova imbarcazione della marina taiwanese, la Ta Chiang. La consegna vera e propria, comunque, è in programma per il prossimo mese di luglio. La nave in questione trasporterà fino ad otto missili subsonici Hsiung Feng II, oltre ad altrettanti missili supersonici. Per i prossimi mezzi, inoltre, si dovrà aumentare la capacità di carico utile, visto che la difesa aerea attuale viene ancora considerata insufficiente. 

Il Sea Sword II non è altro che un razzo a medio raggio che viene guidato dai radar e che è stato sviluppato dal National Chung Shan Institute of Science and Technology (Ncsist). Il nuovo sistema consente comunque un disimpegno in simultanea di missili antinave e missili aerei, così da rafforzare la difesa di Taiwan su più fronti. Di recente, l’aeronautica locale ha deciso di mantenere un atteggiamento ben preciso di fronte alle violazioni dello spazio aereo da parte dei velivoli cinesi, sfruttando i missili per rintracciare i mezzi sospetti. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237019

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili