Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Taiwan testa con successo nuovi missili Tien Chien II

Verranno utilizzati presto da aerei militari contro Cina

Taiwan ha completato con successo in queste ultime ore il test di un missile a lungo raggio, non molto diverso dallo “Sky Sword”: si tratta di Tien Chien II, la cui prova è terminata in maniera soddisfacente per Taipei e che nelle prossime settimane dovrebbe diventare protagonista di una produzione di massa (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si sta parlando di razzi che serviranno a fronteggiare la costante minaccia della Cina, visto che i rapporti tra Pechino e la Nazione insulare non sono dei migliori da diverso tempo ormai. L’obiettivo è quello di dotare l’aeronautica militare di Taiwan di missili che fungano da deterrente contro le frequenti incursioni cinesi nello spazio aereo. L’ultima versione di questi missili aria-aria è caratterizzata da una gittata estesa pari ad 80 chilometri, mentre quelli attualmente in uso non superano i 60 km. 

Il National Chung-Shan Institute of Science and Technology (Ncsist), ente che è impegnato nello sviluppo dei razzi in questione, ha sottolineato come i test e le varie valutazioni richieste siano ormai completate. La produzione di massa procederà in base alle esigenze delle forze armate, nonostante non ci sia ancora una data effettiva per il debutto vero e proprio. L’ordine di Taipei può essere quantificato in 250-300 missili Tien Chien II con tanto di aggiornamento, ognuno dei quali dal costo di poco più di un milione di dollari. Gli aerei militari del Paese sono già stati adattati per il trasporto dei razzi, con quattro di questi in ogni velivolo per la precisione. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238365

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili