Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Smith (Air France-Klm): "Significativa ripresa della domanda leisure"

Gruppo può vantare capacità compresa tra 60 e 65%

Benjamin Smith, amministratore delegato del Gruppo Air France-Klm, ha notato e sottolineato una tendenza importante per quel che riguarda il trasporto aereo in questa stagione estiva. Come spiegato dall’ad nel corso del “Paris Air Forum”, infatti, in questo periodo si è ripresa in maniera incoraggiante la domanda relativa al segmento leisure, più precisamente nel continente europeo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Lo stesso discorso vale per gli Stati Uniti, anche se in modo più contenuto ma comunque promettente. Smith ha fatto riferimento alle prenotazioni dei vettori aerei Air France, Klm Royal Dutch Airlines e Transavia, tutte caratterizzate da cifre “solide” e legate prettamente al settore turistico. Le mete più gettonate per queste compagnie sono soprattutto la Grecia, l’Italia, la Spagna ed il Portogallo. Entro la fine della stagione, inoltre, le aviolinee saranno in grado di operare fino al 65% della capacità garantita nello stesso periodo del 2019, poco prima che divampasse la pandemia da coronavirus (e di conseguenza anche ultima estate “normale”). Ci si affida, in particolare, ad un vettore come Air France che può vantare 100 collegamenti aerei settimanali da e per 12 aeroporti, approfittando soprattutto del fatto che gli Stati Uniti sono passati nella cosiddetta “lista verde” dei viaggi autorizzati per quel che concerne l’Europa. Qualche preoccupazione in più, invece, c’è per il lungo raggio: il manager ha ricordato quanto siano chiusi ancora i mercati dell’Asia e dell’America del Sud, con una serie di destinazioni che potrebbero contribuire ad una ripresa ancora più marcata della domanda. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238162

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Collegate
Simili