Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

I crimini informatici frutteranno 8800 miliardi di Euro entro il 2025

Secondo un rapporto del parlamento francese appena pubblicato

Un rapporto del parlamento francese ha evidenziato che i guadagni criminali generati dai crimini informatici potrebbero superare i 8800 miliardi di Euro entro il 2025. Tutto ciò per esortare l'esecutivo a sollecitare le aziende ad essere più prudenti ed a dotarsi di sistemi di sicurezza. Si tratta di una "ipotesi molto preoccupante", riporta il documento.

Questo è confermato anche dall'agenzia nazionale francese per la sicurezza dei sistemi informatici (Anssi). Secondo quest'ultima tra il 2019 ed il 2020 è quadruplicato il numero di attacchi ransomware perpetrati all'interno delle aziende inserite nell'indice azionario tecnologico Cac 40. Secondo alcuni esperti le aziende mondiali hanno capito di essere a rischio la prima volta nel 2017 durante l'attacco informatico NotPetya grazie a cui i cybercriminali hanno guadagnato 220 milioni di Euro. Di questo sono state vittime multinazionali come la francese Saint-Gobain. 

Per questo motivo di recente il governo transalpino ha investito un miliardo di Euro per la sicurezza informatica. Oggi molte piccole imprese non si sentono affatto preoccupate. Eppure lo scorso anno il 16% degli attacchi informatici è arrivato a minacciare la sopravvivenza stessa di queste aziende.

Gic - 1240491

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili