Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Air Italy, liquidare costa: stipendi lievitati

Aumentati compensi per liquidatori, cda, revisori e collegio sindacale

In questi giorni i 1322 dipendenti del vettore aereo Air Italy hanno ricevuto le lettere di licenziamento, recapitate tramite mail a sole 48 ore dalla fine della cassa integrazione scaduta il 31 dicembre. Una procedura gestita dai liquidatori Enrico Laghi e Franco Maurizio Lagro che da quanto l'aviolinea è stata messa in liquidazione hanno visto aumentare i loro compensi. Ma non sono i soli. Ciò ha fatto lievitare ulteriormente i costi per la ex-società: nel 2020 ha speso 805 mila Euro, mentre erano 520 mila nel 2019. 

Nominati a febbraio dello scorso anno, i due hanno guadagnano insieme 669 mila Euro lordi nel 2020 secondo quando emerge dal bilancio dell'ex-aviolinea. Ma non sono da soli. Dopo i 412 mila Euro riconosciuti per l'intero 2019 al cda nel 2020 sono stati elargiti altri 44 mila Euro. È andata bene anche al collegio sindacale composto da Luigi Guerra, Stefano Giacosa ed Andrea Magnoni a cui sono andati 108 mila Euro nel 2019 ed altri 91 mila nel 2020. Infine il revisore dei conti Deloitte per cui Air Italy ha speso 174 mila Euro nel 2019, lievitati a 297 mila nel 2020. 

Sullo stesso argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Gic - 1241385

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili