Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia-Ucraina: Kiev attacca deposito di greggio russo

Elicotteri militari oltrepassano il confine e sparano missili contro la struttura - VIDEO

Il Cremlino ha accusato l'Ucraina di aver attaccato un impianto petrolifero nella regione di Belgorod, in territorio russo. Secondo indiscrezioni si tratterebbe di aeromobili d'attacco Mil Mi-24 di fabbricazione sovietica appartenenti alla flotta dell'aeronautica militare di Kiev. Successivamente si è sviluppato un incendio nel deposito di greggio. Al momento non ci sarebbero feriti o vittime. Un centinaio di vigili del fuoco in azione.

L'attacco è avvenuto in un'area situata 50 chilometri al di là del confine ucraino. Mosca attribuisce la responsabilità del raid alle forze armate ucraine che sarebbero penetrate nello spazio aereo russo. Tuttavia, fonti di intelligence occidentali avevano avvertito che il Cremlino stava pianificando attacchi contro le proprie città, sotto falsa bandiera, per incolpare l'Ucraina e mobilitare l'esercito.

In alcuni video pubblicati su internet si vedono dei missili lanciati contro il deposito di greggio e due mezzi ad ala rotante che volano a bassa quota sui cieli della città di Belgorod, un importante centro popolato da 369.000 abitanti. Colpiti otto serbatoi di benzina e gasolio.

Sotto, il video:

Gic - 1243446

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Simili